Export Varese: Elettrotecnica il settore trainante nel primo semestre 2014; Algeria, Arabia Saudita, Polonia, Singapore, Malesia i mercati più positivi

.

Conjuncture Driving MENA Siulisse Europe Asia Regional export Check performance Exchange rate Economic trends

Log in to use the pretty print function and embed function.
Aren't you signed up yet? Log in!

Continuano le difficoltà delle esportazioni della provincia di Varese: anche nel secondo trimestre 2014 le vendite all'estero delle imprese provinciali hanno registrato un calo tendenziale in euro del -1.3%, dopo la flessione dei primi tre mesi dell'anno (-1.7%).

I dati visualizzabili nella nuova versione di Exportpedia ( www.exportpedia.it ) consentono di cogliere in maniera immediata quali sono sia i mercati che i settori che hanno determinato tale performance.

[caption id="attachment_4098" align="alignnone" width="1323" caption="2° Trimestre 2014: Contributi dei diversi mercati di destinazione e settori alla variazione delle esportazioni della provincia di Varese (fonte: Exportpedia, www.exportpedia.it)"] [/caption]

Russia e Svizzera continuano a caratterizzarsi come i principali mercati frenanti dell'export provinciale, insieme – nell'ordine - a Cina , Qatar , Turchia , Mauritania , Regno Unito , Giappone , Messico

In peggioramento rispetto al primo trimestre dell'anno appaiono, inoltre, i mercati di Danimarca, Lituania, Brasile, Panama, Angola, Australia, India, Taiwan .

Il principale mercato trainante dell'export della provincia di Varese è, invece, l' Algeria , che nei primi sei mesi dell'anno ha fornito un contributo di oltre 2 punti percentuali alla crescita delle vendite all'estero provinciali, in virtù di 158.7 milioni di euro realizzati nel primo semestre 2014 contro i 51.6 milioni di euro del corrispondente periodo 2013 e riconducibili al settore Aeromobili, veicoli spaziali e relativi dispositivi .

Arabia Saudita , Polonia , Singapore , Malesia risultano, seppure in misura minore, altri mercati trainanti le esportazioni della provincia di Varese. Contributi positivi nel secondo trimestre dell'anno sono derivati anche da Olanda , Kazakistan e, in misura minore, Svezia , Ungheria e Sud Corea .

Dal punto di vista merceologico, nei primi sei mesi del 2014 i settori frenanti l'evoluzione delle esportazioni provinciali sono riconducibili soprattutto a Mezzi di Trasporto e per l'Agricoltura ( Aerei in modo particolare) e, in misura minore, Prodotti finiti per la persona ( Pelletteria , Gioielleria , Pellicce in primis) , Componenti meccaniche ed ottiche , Materie prime naturali ( Prodotti in metalli non ferrosi e Fibre sintetiche e artificiali in modo particolare), Beni per la salute ( Medicinali ) . In peggioramento nel secondo trimestre dell'anno anche le vendite all'estero di Intermedi Chimici e Macchine e Impianti (risultati in crescita nel primo trimestre).

I settori trainanti le esportazioni della provincia di Varese risultano, invece, Elettrotecnica (+37.5% in euro nel primo semestre 2014, con un incremento di circa 38 milioni di euro rispetto al corrispondente periodo 2013) e, in misura minore, Componenti per Mezzi di Trasporto ( Componenti Autoveicoli in primis) . In miglioramento nel trimestre più recente anche le vendite all'estero di Prodotti finiti di Largo Consumo (in particolare Dolciumi e condimenti , Prodotti da forno , Latte e derivati , Articoli di carta ).


Sign up and subscribe our Newsletter

To get a weekly update on the latest Ulisse Magazine topics and download exclusive content from Export Planning

Subscribe