Agroalimentare: continua la crescita del commercio mondiale

Nel 2° trimestre 2018 si è confermato l’andamento accelerato del commercio mondiale di Agroalimentare, con una crescita tendenziale a prezzi costanti del +5%.

.

Food&Beverage Driving Conjuncture Check performance Foreign markets Agribusiness

Log in to use the pretty print function and embed function.
Aren't you signed up yet? Log in!

In quantità, nel 2° trimestre 2018 la domanda mondiale di agroalimentare si è mantenuta in crescita a ritmi sostenuti ...

In base alle pre-stime formulate da StudiaBo a partire dalle dichiarazioni doganali più recenti di quasi 70 paesi a livello mondiale1, nel 2° trimestre dell’anno le esportazioni mondiali di Agroalimentare hanno confermato il ritmo di crescita particolarmente dinamico già evidenziato nel trimestre precedente.

.. con performance positive sia nell'alimentare non confezionato (+6.4%) che in confezionati e bevande (+3.6%).

In particolare, nel periodo aprile-giugno 2018 l’export mondiale di Alimentare non confezionato ha evidenziato un tasso di crescita tendenziale del +6.4% a prezzi costanti (in ulteriore accelerazione rispetto al trimestre precendente), su ritmi particolarmente dinamici per l’esperienza storica del comparto.
Nel trimestre scorso, inoltre, si è confermata la dinamica positiva delle esportazioni mondiali di Alimentari confezionati e bevande, con un aumento tendenziale del +3.6% a prezzi costanti, che consolida il ritmo di crescita al di sopra del +5% su base annua.

Performance positive per tutti i principali mercati mondiali di agroalimentare.

L’analisi dei flussi mondiali di Agroalimentare nel secondo trimestre 2018 vede Germania (+7.7% a prezzi costanti) e Cina (+10.8%, con il segmento alimentare non confezionato in crescita del +16.6%) come principali mercati trainanti. In particolare, sul mercato tedesco il segmento alimentare non confezionato è cresciuto del +8.9%, quello degli alimentari confezionati e bevande del +6.4%.
Da segnalare, inoltre, tra i mercati europei gli incrementi tendenziali dei flussi mondiali di Agroalimentare diretti verso Belgio (+11.3% a prezzi costanti, con un aumento del +14.5% nel segmento alimentare non confezionato e del +9% per alimentari confezionati e bevande), Regno Unito (+4.8% complessivo, con un aumento del +6% del segmento alimentari confezionati e bevande), Francia (+4.7% complessivo, con un aumento del +7.2% del segmento alimentari confezionati e bevande) e Polonia (+13.3%, con crescite a due cifre sia nel segmento alimentare non confezionato che in quello confezionati e bevande).
Tra i mercati extra-europei, si segnalano gli incrementi tendenziali dei flussi verso Sud Corea (+11.3%, con un aumento del 16.1% nel segmento alimentare non confezionato) e Vietnam (+12.1%, con particolare dinamicità del segmento alimentari confezionati e bevande).
Da rilevare, non ultimo, il mantenimento di una intonazione positiva del mercato USA (anche se in rallentamento rispetto ad inizio anno), con particolare riferimento al segmento alimentare non confezionato (+5.2% tendenziale a prezzi costanti).

1. Si rimanda, per approfondimenti, al Data Warehouse Congiuntura Mondiale liberamente consultabile nel Sistema Informativo Ulisse per le seguenti industry: