Caduta libera dei prezzi dei noli per i trasporti marittimi

A Novembre i prezzi delle navi portarinfuse sono crollati, sfiorando i minimi di Aprile 2018

.

Export News from the world

Log in to use the pretty print function and embed function.
Aren't you signed up yet? Log in!

Liberamente tratto da " Biweekly Report” - 20 novembre 2018 Breakwave Advisor

I prezzi delle Capesize1 sono crollati al di sotto di 10000 USD al giorno, registrando negli ultimi quattro anni il peggior crollo avvenuto in due settimane e raggiungendo il livello più basso dall’inizio di questo aprile. Il calo sul mercato future è stato molto più drammatico, mentre l'intera curva fino al 2022 ha registrato una delle mosse più drammatiche della memoria recente.
In questo scenario anche i prezzi di Panamax4 sono diminuiti, scendendo al di sotto di 12000 USD nel corso della giornata, ma nonostante le notizie negative il crollo non è stato così forte come per i Capesize.

Ragioni e catalizzatori del fenomeno

Negli ultimi mesi, la domanda cinese ha registrato segni di un graduale rallentamento. Dal minerale di ferro al carbone ai semi di soia, l'attività di importazione è diminuita rispetto alla prima metà dell'anno. Anche i numeri economici non sono incoraggianti, segnalando un rallentamento degli indici di produzione sia del settore manifatturiero sia totale.
Sul mercato finanziario3, il catalizzatore per la liquidazione delle posizioni lunghe è stato l'incidente ferroviario del BHP Billiton2 e i conseguenti volumi persi per una settimana. La reazione del mercato all'incidente infatti è stata immediata, portando a panico e tensioni nei giorni di negoziazione dei futures sul trasporto merci.

Che cosa succederà ora?

È difficile prevedere se i prezzi dei noli di trasporto rimarranno su questo livello per un periodo di lungo tempo; l'equilibrio tra domanda e offerta nei trasporti con navi portarinfuse segnala un possibile ritorno ad un maggiore equilibrio dei prezzi. Inoltre, al momento i prezzi spot di Capesize sono inferiori ai segmenti Panamax e Supramax4, cosa che storicamente non è durata a lungo.
Tuttavia, a breve termine il sentiment guida il mercato e, sebbene riteniamo bassi i prezzi attuali, i tempi della possibile ripresa sono altamente incerti.

Prospettive a breve termine

Con il prezzo spot delle Capesize ai valori minimi, ma con ancora qualche settimana di domanda stagionalmente forte, si prevede un recupero dei prezzi nei noli di queste navi. La ripresa, tuttavia, sarà piccola poiché le aspettative si stanno orientando verso bassi prezzi e mancano solo poche settimane prima che la stagionalità cominci a svanire. Ci si attende che il primo trimestre del 2019 sia più forte di quanto la maggior parte delle persone preveda, poiché il rifornimento e la ripresa delle importazioni di carbone dalla Cina dovrebbero sostenere il mercato.

Prospettive a lungo termine

Riteniamo che la seconda metà del prossimo anno sarà positiva per le navi portarinfuse, principalmente a causa dell'imminente cambiamento delle specifiche dei carburanti, ma (anche se) l'equilibrio tra offerta e domanda appare ora meno favorevole.
Il carbone rimane la principale merce di principale interesse, poiché rappresenta la maggior parte della crescita prevista. A lungo termine, restiamo più prudenti soprattutto sulla scia dell’andamento negativo dei fondamentali dell’acciaio in Cina (maggiore utilizzo di rottami metallici, appiattimento della domanda di acciaio).


(1) Le capesize sono navi portarinfuse. Le portarinfuse (in inglese bulk carrier) sono navi usate per trasportare carichi non-liquidi e non unitarizzati in container o pallet. La Capesize è la nave più grande appartenente a questa categoria e le dimensioni sono talmente grandi, tanto da non poter transitare né per il Canale di Suez né per il Panama.
(2) All’inizio di Novembre in Australia un treno merci con a carico minerali di ferro ha deragliato dopo solo 3 kilometri, a causa di questo incidente si attende che la BHP Billiton interrompa le esportazioni di minerali di ferro.
(3) Il riferimento sul mercato finanziario sono gli indici Baltic Dry e Breakwave Dry Futures. L'indice Baltic Dry (BDI) misura i prezzi spot medi per il trasporto delle rinfuse solide con pesi pari a 40% delle Capesize, 30% delle Panamax e del 30% Supramax. L'indice Breakwave Dry Futures (BDRYFF) è progettato per tener traccia dei contratti futures su merci con una ponderazione del settore del 50% Capesize, 40% Panamax e 10% Supramax e una durata media ponderata di circa 50 - 70 giorni.
(4) Con la sigla Panamax si indicano le navi le cui dimensioni permettono il loro passaggio nelle chiuse del canale di Panama. La sigla Supramax si riferisce alle navi cargo, che hanno un cargo compreso tra le 50,000 - 60,000 TPL.

Sign up and subscribe our Newsletter

To get a weekly update on the latest Ulisse Magazine topics and download exclusive content from Export Planning

Subscribe