Commercio internazionale avanti piano, ma con rilevanti differenze a livello settoriale

Il rallentamento delle esportazioni mondiali è confermato dai dati del 4° trimestre 2018, ma non si tratta di alcuna caduta.

.

Congiuntura Domanda mondiale Controllo risultati Settori Congiuntura economica

Accedi con il tuo account per utilizzare le funzioni stampa migliorata (pretty print) e includi articolo (embed).
Non sei ancora registrato? registrati!

Le pre-stime di chiusura 2018 confermano l'indebolimento del commercio internazionale ...

Nel quarto trimestre del 2018 il commercio mondiale è risultato nuovamente meno dinamico della media 2017, anche se con andamenti tendenziali tuttora positivi (+2.3% a prezzi costanti), secondo le pre-stime formulate da StudiaBo nell'ambito del Sistema Informativo Ulisse1 e misurate in termini di dichiarazioni di esportazioni del campione congiunturale di paesi Ulisse2.

.. ma non si tratta di alcuna caduta (+2.3% tendenziale in quantità).

Soprattutto, vanno distinti settori in rottura prolungata (come l'automotive) da altri, invece, tuttora particolarmente dinamici.

Vanno comunque rilevati nel commercio internazionale differenti “pattern” a livello merceologico; nello specifico, si segnalano i casi di settori:

  • in rottura prolungata: il caso emblematico è quello dei Mezzi di trasporto e per l’agricoltura per il nono trimestre in flessione tendenziale nelle esportazioni mondiali misurate a prezzi costanti (con un calo cumulato quantificabile in oltre 16 punti percentuali nelle quantità); in particolare, gran parte della caduta è ascrivibile al settore automobili, il cui export mondiale ha evidenziato un calo tendenziale nelle quantità in otto degli ultimi nove trimestri (a testimonianza che il rallentamento non è fenomeno recente ma certamente acuitosi negli ultimi trimestri);
  • in significativo rallentamento: è naturalmente il cluster più numeroso;
    • in primis, i beni di investimento per l’industria; in particolare, le vendite mondiali di Macchinari (-0.8%, dopo il -4.4% del trimestre precedente)3, Impiantistica (stabili, dopo il calo di 1.6 punti percentuali del 3° trimestre), di Strumenti e attrezzature per l’industria e di Elettrotecnica (“piatte” per il secondo trimestre consecutivo);
    • si ravvisano, inoltre, gli andamenti in frenata per le esportazioni mondiali di numerosi beni intermedi (materie tessili e pelli e materiali per le costruzioni);
    • non certo da ultimo, si aggiungono, nei beni di consumo, le flessioni recenti delle esportazioni mondiali di Prodotti finiti per la Persona (-2.2%, in ulteriore deterioramento rispetto al 3° trimestre) e - per il terzo trimestre consecutivo - di Prodotti finiti per la Casa, oltre che le conferme di scarsa dinamicità per Alimentare confezionato e bevande e Largo consumo non alimentare;
  • tuttora in crescita: si mantengono ampiamente positive le esportazioni mondiali di Prodotti e strumenti per la Salute (+6.3% tendenziale a prezzi costanti; in particolare, l'export mondiale di farmaci continua a viaggiare a ritmi vicini alle due cifre nelle quantità) e di Strumenti e attrezzature per ICT e servizi (+4.9%, beneficiando soprattutto degli aumenti di apparecchiature per le comunicazioni e di computer e unità periferiche), così come – nei beni intermedi – l’ agroalimentare non confezionato (+2.6%), i beni in carta e legno (+4%, sospinti dalla filiera imballaggi) e gli intermedi chimici (+3.5%).

Le differenti performance che il commercio internazionale evidenzia a livello merceologico impongono la necessità per le imprese esportatrici di considerare, per i mercati di destinazione già serviti, come benchmark di controllo i raggruppamenti di prodotto, nonché i paesi competitori più rappresentativi della propria area di business4.


1) Si veda in merito il datamart Congiuntura Mondiale, disponibile nel tool Analytics del modulo Analisi Mercato.
2) Il campione congiunturale Ulisse è composto dalle principali economie mondiali. Le loro importazioni superano l’80% del flussi totali di commercio mondiale. Il campione può quindi essere considerato rappresentativo del totale degli scambi internazionali.
3) Si veda in merito il precedente articolo La brusca frenata del commercio mondiale di Meccanica strumentale.
4) Per la fase di monitoraggio e sviluppo mercati, si veda l'appposito tool MarketBarometer, con le elaborazioni più aggiornate e robuste ricavate dal Sistema Informativo Ulisse.


Registrati e iscriviti alla Newsletter

Per ricevere un aggiornamento settimanale dei temi in evidenza di Ulisse Magazine e per accedere e scaricare i contenuti esclusivi del portale Export Planning

Iscriviti