Export del Mezzogiorno in frenata nel I semestre

Sud e Isole segnalano performance in controtendenza rispetto all’andamento nazionale

.

Export territoriale PMI Made in Italy Italia Congiuntura economica

Accedi con il tuo account per utilizzare le funzioni stampa migliorata (pretty print) e includi articolo (embed).
Non sei ancora registrato? registrati!

I dati di commercio estero territoriale, disponibili in Exportpedia, segnalano come, negli ultimi trimestri, l’andamento delle esportazioni delle regioni del Mezzogiorno sia risultato in controtendenza rispetto alla dinamica nazionale. Dopo una fase di crescita in linea alla media italiana, le regioni del Sud e Isole sembrano infatti aver subito una battuta di arresto.

Graf. 1: Andamento esportazioni: variazioni anno su anno

Fonte: ExportPlanning - dati Exportpedia


Ad aver fortemente penalizzato la performance delle esportazioni delle regioni meridionali è stata soprattutto la flessione che ha interessato l’export di prodotti petrolchimici, in particolar modo per le regioni di Sicilia e Sardegna, e l’andamento delle esportazioni di autoveicoli, in particolare per la Basilicata. La sola provincia di Siracusa, ad esempio, ha ridotto di circa 660 milioni € il valore delle proprie esportazioni petrolchimiche, mentre la provincia di Potenza ha registrato una contrazione prossima ai 400 milioni € nel primo semestre rispetto al corrispondente periodo dello scorso anno.
Le esportazioni del Mezzogiorno risultano infatti fortemente dipendenti dalle vendite estere di petrolio e di mezzi di trasporto, che continuano a rappresentare la parte più considerevole dell’export dell’area.

Come riportato dal grafico che segue, la parte preponderante dell’export territoriale è costituita proprio dai prodotti petrolchimici e mezzi di trasporto. Al contrario, i comparti rappresentativi del made in Italy nel mondo come Agroalimentare, Sistema Casa e Sistema Moda, pur segnalando una timida crescita, sono ancora lontani dal rappresentare la maggioranza dell’export territoriale.

Graf. 2: Esportazioni del Mezzogiorno per settore

Fonte: ExportPlanning - dati Exportpedia

Il risultato relativo agli ultimi trimestri è perciò il segnale di una serie di difficoltà del territorio non ancora giunte ad un punto di svolta, i risultati conseguiti sui mercati esteri sono infatti ancora lontani dal valorizzare le tipicità del territorio.
La scarsa capacità di intercettare quote di mercato all’estero si rispecchia nella quota delle esportazioni nazionali detenuta alle regioni dell'Italia Meridionale e insulare, pari solamente al 10% del totale delle esportazioni italiane.

Sulla base di quanto emerso dall’analisi, la sfida dell’internazionalizzazione si prospetta perciò fortemente rilevante per il tessuto industriale del Mezzogiorno, dove le Piccole Medie Imprese hanno un’importante partita da giocare. In un'analisi successiva cercheremo, infatti, di mappare la distribuzione delle esportazioni del Mezzogiorno tra grandi e piccole imprese.