Filiera dell'imballaggio: il traino della crescita dei beni di consumo confezionato

Opportunità per le imprese della filiera imballaggio dalle crescite Premium delle vendite mondiali dei principali settori clienti

.

Domanda mondiale Previsioni Settori Modelli di consumo Marketing internazionale Agroalimentare Beni intermedi Premium price Sistema moda Internazionalizzazione Sistema salute Marketing internazionale

Accedi con il tuo account per utilizzare le funzioni stampa migliorata (pretty print) e includi articolo (embed).
Non sei ancora registrato? registrati!

E' proseguita anche nel 2019 la crescita degli scambi mondiali di prodotti di largo consumo confezionati ...

Le pre-stime 20191 formulate da StudiaBo sulla base dei dati congiunturali più recenti segnalano il proseguimento del cammino di crescita del commercio mondiale dei principali settori di utilizzo di imballaggio.
Nel 2019 la domanda mondiale di Alimentare confezionato e Bevande2 ha mostrato una crescita stimata a prezzi costanti superiore ai 4 punti percentuali, per un preconsuntivo di circa 512 miliardi di euro (+6.4% rispetto al 2018 a prezzi correnti).
Analogamente, a consuntivo d'anno la domanda mondiale di Profumi e Cosmetici3, grazie ad un un aumento a prezzi costanti di circa 5 punti percentuali, è stimata superare gli 86 miliardi di euro (+11.5% rispetto al 2018 a prezzi correnti); la domanda mondiale di prodotti di Detergenza4 ha sperimentato un incremento a prezzi costanti di quasi 3 punti percentuali, con un pre-consuntivo stimato in circa 156 miliardi di euro (+6.7% rispetto al 2018 in termini nominali).
Non da ultimo, la domanda mondiale di Farmaci5 sta sperimentando un aumento che a fine 2019 dovrebbe essere prossimo ai 6 punti percentuali a prezzi costanti, portando il valore degli scambi mondiali a 546 miliardi di euro (+10.9% rispetto allo scorso anno nei valori correnti).

.. confermando dinamiche di medio-periodo particolarmente favorevoli nelle quantità ...

Le performance di crescita della domanda mondiale nei principali settori end-user di imballaggio appaiono superiori alla media non solo nel periodo più recente, ma in tutta l'esperienza storica dell'attuale secolo: nella media del periodo 2001-2019 la crescita composta (CAGR, Compound Annual Growth Rate) misurata a prezzi costanti - depurata, quindi, da eventuali effetti inflattivi e valutari - risulta del +3.8% nel settore Detergenza, +4.4% nel settore Alimentare confezionato e Bevande, del +6.4% nel settore Profumi e Cosmetici, e del +8.2% nel settore Farmaci, a fronte - invece - di un benchmark di crescita del +3.3% per il totale merci.

Commercio mondiale Packaging
Fonte: ExportPlanning

Tali crescite confermano non solo la caratteristica di "aciclicità" della domanda di tali settori in un contesto di significativo rallentamento del ciclo internazionale - per un approfondimento si rimanda all'articolo Congiuntura del commercio internazionale per Paese e Industria-, ma anche la presenza di fattori di spinta quali la crescente rilevanza dei segmenti Premium, come documenta la crescita degli acquisti di qualità in tutti i suddetti settori, ad effetti "moda" (si pensi alla crescita in Asia del fenomeno dello skin care) ed a fattori demografici (legati all'invecchiamento medio della popolazione) in molti paesi ad alto reddito.

.. sia anche la rilevanza crescente
dei segmenti "Premium-price".

Commercio mondiale Packaging
Fonte: ExportPlanning

Performance di crescita a prezzi costanti più dinamiche della media si associano, inoltre, a fenomeni di upgrading della domanda nei principali settori di largo consumo confezionato.
Considerando, infatti, l'incidenza delle fasce Alta e Medio-Alta di prezzo sul totale degli scambi mondiali settoriali, nella media del periodo 2001-2019 si segnalano incrementi particolarmente significativi per Profumi e Cosmetici (con una rilevanza dei segmenti "Premium-price" passata dal 5.4% del 2000 a quasi il 54% nel 2019) e Farmaci (con i segmenti Premium arrivati quest'anno a rappresentare oltre il 70% del valore scambiato a livello mondiale).
Il fenomeno risulta relativamente meno accentuato nel settore Alimentare confezionato e Bevande, dove il 28.4% del valore scambiato a livello mondiale è riconducibile ai segmenti Premium; si tratta, peraltro, di una incidenza superiore a quella evidenziata dal totale merci (25.9%); inoltre, si segnala che nell'ultimo decennio analizzato (in sostanza, dall'inizio della Grande Recessione ad oggi) nel settore Alimentare confezionato e Bevande il processo di upgrading si è intensificato, con la sola Fascia Alta di prezzo che ha raddoppiato la propria rilevanza relativa (dal 6 al 12 per cento) e la fascia Medio-Alta ha consolidato la propria quota (superiore al 16 per cento).

Opportunità di crescita nello scenario 2020-2023

Commercio mondiale Packaging
Fonte: ExportPlanning

Le previsioni recentemente formulate da StudiaBo6, a partire dal quadro macroeconomico del Fondo Monetario Internazionale di ottobre scorso, segnalano per il quadriennio 2020-2023 andamenti particolarmente accelerati per il commercio mondiale di prodotti di largo consumo confezionato.
Nell'orizzonte previsivo 2020-2023 ci si attende la prosecuzione di dinamiche mediamente più accelerate per i settori maggiormente utilizzatori di imballaggio: in particolare, +7.6% il CAGR in euro previsto per il settore Farmaci, +5.9% quello per il settore Profumi e Cosmetici, +5.3% per Alimentare confezionato e Bevande, a fronte di una previsione di crescita nei valori in euro del +5% per il totale merci. In particolare, l'anno prossimo - a fronte di un andamento solo debolmente positivo per il commercio internazionale di merci (+3.2% nei valori in euro), ci si attendono ritmi di crescita più che doppi della media nel settore Farmaci (+7% in euro), e più dinamici della media - anche se in misura meno accentuata - nei settori Profumi e Cosmetici (+5.1% in euro), Alimentare confezionato e Bevande (+4.4% in euro) e Detergenza (+4.3% in euro).

Conclusioni

Tali proiezioni confermano un quadro di opportunità per le imprese della filiera Packaging, pur in un contesto di maggiore incertezza legato a possibili cambiamenti sia delle abitudini del consumatore in tema di imballaggi che del quadro normativo di riferimento, in un'ottica di maggiore sostenibilità dei comportamenti di consumo.
In particolare, si segnala che le previsioni per i fornitori di tecnologia appaiono relativamente meno favorevoli, in quanto maggiormente penalizzate dagli effetti dell'attuale clima di incertezza sperimentato a livello internazionale, che stanno interessando in maniera generalizzata tutti i settori di meccanica strumentale (si veda in merito l'articolo "Il settore dei Macchinari e Impianti per l'industria il più colpito dall'incertezza dell'economia internazionale").


1) Si rimanda in merito al Datamart Ulisse nella sezione Analytics di ExportPlanning.
2) Il settore analizzato in questo articolo raggruppa le merceologie riportate nella seguente scheda descrittiva.
3) Il settore analizzato in questo articolo raggruppa le merceologie riportate nella seguente scheda descrittiva.
4) Il settore analizzato in questo articolo raggruppa le merceologie riportate nella seguente scheda descrittiva.
5) Il settore analizzato in questo articolo raggruppa le merceologie riportate nella seguente scheda descrittiva.
6) Si rimanda in merito al Datamart Previsioni nella sezione Analytics di ExportPlanning.