Guida Ulisse International Market Accessibility (IMA) Ulisse International Market Accessibility Guide (IMA)


AVVERTENZA: Questa Guida, trattando delle barriere all’accesso nei mercati esteri inevitabilmente tratta anche di temi di natura amministrativa, quali documenti e certificazione. L’operatività amministrativa non è l’obiettivo di questa guida. Dal punto di vista amministrativo i temi trattati sono altamente incompleti. L’obiettivo di questa guida è quello di segnalare alcuni strumenti che consentono di avere una prima valutazione sulla accessibilità dei diversi mercati, senza volersi sostituire alla attività altamente specialistiche che richiedono le pratiche amministrative.

WARNING: This Guide deals with barriers to entry in foreign markets; inevitably, it also deals with issues of an administrative nature, such as documents and certification. However, administrative operation is not the goal of this guide; administrative issues might be highly incomplete. The aim of this Guide is to point out some tools that allow users to have a first evaluation on the accessibility of the different markets, without pretending to replace the highly specialized activities that administrative practices require.

​Accessibilità di un mercato Accessibility of a market

Dal punto di vista normativo, un mercato risulta più o meno accessibile in relazione a quattro fattori: ​ From the regulatory point of view, a market is more or less accessible in relation to the following factors:

  1. le difficoltà nella corretta attribuzione del Codice Doganale al prodotto esportato. any difficulties in correctly assigning a Customs Code to the exported product. ​

  2. le Tariffe applicate sulle importazioni; ​any Tariffs applied on imports;

  3. le misure introdotte dalle autorità del paese di destinazione in termini di Documentazione e procedure, che comportano costi anche rilevanti; ​ any measures introduced by the authorities of the destination country in terms of Documentation and procedures, which might involve significant costs;

  4. in alcuni casi queste misure distorcono la concorrenza perchè non sono dettate da obiettivi politici generali, ma finalizzate a penalizzare le importazioni. Queste misure vengono raggruppate sotto il termine di Barriere Non Tariffarie (NTB); in some cases these measures distort competition because they are not justified by general policy objectives, but aimed at penalizing imports. These measures are usually grouped under the term of Non-Tariff Barriers (NTBs); ​



1. Codice doganale Customs Code

Per perfezionare una pratica di esportazione è necessaria la conoscenza di due codici di tariffa doganali: ​ To complete an export practice, the knowledge of two customs codes is required:

  1. COD-ORI: necessario per la documentazione richiesta dal paese di origine; ​ COD-ORI: necessary for the documentation required by the country of origin;

  2. COD-EST: necessario per la documentazione richiesta dal paese di destinazione. ​ COD-EST: necessary for the documentation required by the destination country.

Tutti i paesi del mondo usano come prime 6 cifre la classificazione Harmonized System. Una volta identificato COD-ORI, COD-EST può essere cercato partendo dalle prime 6 cifre di COD-ORI. ATTENZIONE: solo le prime 6 cifre sono uguali, e in alcuni particolari casi, neppure quelle. Quindi, è opportuno verificare sempre la correttezza di COD-EST, consultando uno spedizioniere del paese di destinazione. Per i paesi appartenenti all’Unione Europea, il codice della tariffa doganale di origine può essere ricercato accedendo al sito dell'Agenzia italiana delle Dogane e dei Monopoli:
https://aidaonline7.agenziadoganemonopoli.gov.it/nsitaricinternet/TaricServlet .
Da questo link si può essere scaricata una breve guida di aiuto all’uso di questo sito.
All world-wide countries use the Harmonized System classification as the first 6 digits of their Customs classification. Once COD-ORI is identified, COD-EST can be searched starting from the first 6 digits of COD-ORI. WARNING: only the first 6 digits are the same, and in some particular cases, not even those. Therefore, it is advisable to always check the correctness of COD-EST, by consulting a shipper in the destination country. For countries belonging to the European Union, COD-ORI can be searched by accessing the website of the Italian Customs and Monopolies Agency:
https://aidaonline7.agenziadoganemonopoli.gov.it/nsitaricinternet/TaricServlet .
From this link you can download a short help guide for using this site. ​



2. Tariffe sulle importazioni Tariffs on imports

La tariffa che è applicata dal paese di destinazione al bene che l’impresa vuole esportare può essere ricavata dal “Market Access Database” della Commissione Europea, accessibile al seguente link:
http://madb.europa.eu/madb/datasetPreviewFormATpubli.htm?datacat_id=AT&from=publi
Si deve selezionare il mercato di destinazione ed il codice prodotto, inserendo le prime 4 o 6 cifre del codice doganale.
In questo documento "Esempi Ricerca Tariffa" sono contenuti alcuni esempi che possono aiutare nell’utilizzo di questo strumento.
The tariff applied by the country of destination to the good that a company wants to export can be obtained from the "Market access database" of the European Commission, accessible at the following link:
http://madb.europa.eu/madb/datasetPreviewFormATpubli.htm?datacat_id=AT&from=publi
Besides the destination market, the product code must be selected by entering the first 4 or 6 digits of the customs code.
In this document ("Examples of Tariff Research") there are some examples that can help in the use of the tool. ​



3. Documenti e procedure Documents and procedures

I paesi di destinazione richiedono la presentazione di documenti di importazione e l’espletamento di procedure, finalizzati al raggiungimento di obiettivi generali, come la protezione della salute e della sicurezza umana o la protezione dell'ambiente.
Per una analisi dei documenti da presentare e delle procedure da espletare per esportare in un paese un dato prodotto è utile consultare la seguente pagina del sito Market Access Database della Comunità Europea:
http://madb.europa.eu/madb/datasetPreviewFormIFpubli.htm?datacat_id=IF&from=publi
In questo documento "Esempi Ricerca Documenti e Procedure" sono contenuti alcuni esempi che possono aiutare nell’utilizzo di questo strumento.
A volte i documenti e le procedure imposte dal paese di destinazione hanno lo scopo di penalizzare le importazioni. In questo caso le relative misure vengono considerate Barriere Non Tariffarie (NTB).
Destination countries require submission of import documents and the completion of procedures aimed at achieving general objectives, such as the protection of human health and safety or the protection of the environment.
For an analysis of the documents to be presented and the procedures to be carried out to export a product to a country, it is useful to consult the following page of the European Community Market Access Database:
http://madb.europa.eu/madb/datasetPreviewFormIFpubli.htm?datacat_id=IF&from=publi
The destination market and product code must be selected by entering the first 4 or 6 digits of the customs code. In this document ("Examples of Documents and Procedures Research") there are some examples that can help in the use of the tool.
Sometimes the documents and procedures imposed by the country of destination are intended to penalize imports. In this case the relative measures are considered as Non-Tariff Barriers (NTBs). ​



4. Barriere non tariffarie Non-Tariff Barriers

Le misure introdotte da un paese di destinazione che penalizzano le importazioni sono considerate Barriere Non Tariffarie. L’Organizzazione Mondiale del Commercio (WTO) ha tra i suoi scopi quello di ridurre queste barriere, ma il raggiungimento di questo obiettivo non sembra vicino.
La conoscenza dell’esistenza di queste barriere è fondamentale per poter valutare il grado di accessibilità di un mercato. In questa breve guida, si indicheranno alcuni strumenti che possono essere utilizzati per conoscere le principali Barriere Non Tariffarie, con l’obiettivo di consentire una prima valutazione delle loro rilevanza. Nella parte che segue le Barriere Non Tariffarie sono raggruppate per tipologia:
Measures introduced by a destination country for penalizing imports are considered as Non-Tariff Barriers. The World Trade Organization (WTO) has, among its goals, the objective to reduce these barriers, but the achievement of this goal does not seem close.
The knowledge of the existence of these barriers is essential for assessing the degree of accessibility of a market. In this short guide, we will indicate some tools that can be used to learn the main Non-Tariff Barriers, with the aim of allowing an initial assessment of their relevance. In the following section Non-Tariff Barriers are grouped by type: ​



  • Misure sanitarie e fitosanitarie Sanitary and phytosanitary measures

Sono misure finalizzate a proteggere la salute dell’uomo, degli animali e delle piante, dai rischi derivanti dalle merci importate.

Possono essere utilizzati due strumenti per la loro analisi:
These measures are aimed at protecting health, from animals and plants, from risks deriving from imported goods.

Tools for their analysis:

  1. La relativa sezione del MADB dell’UE:
    The relevant section of the EU MADB:
    http://madb.europa.eu/madb/sps_crossTables.htm?isSps=true

  2. La voce SPS del portale Integrated Trade Intelligence del World Trade Organization:
    The SPS [Sanitary and Phytosanitary] entry of the World Trade Organization's Integrated Trade Intelligence portal:
    http://i-tip.wto.org/goods/Forms/ProductViewNew.aspx?mode=modify&action=search



  • Barriere tecniche Technical barriers

Le normative e gli standard tecnici sono necessari per la protezione dell’ambiente, per la salute e sicurezza umana, per la corretta informazione dei consumatori. Se gli standard tecnologici sono definiti in modo arbitrario essi possono trasformarsi in penalizzazioni delle importazioni.

Possono essere utilizzati due strumenti per la loro analisi:
​ The regulations and technical standards are necessary for the protection of the environment, for human health and safety, for the correct information of consumers. If the technological standards are defined arbitrarily, they can turn into penalties for imports.

Two tools can be used for their analysis:

  1. La relativa sezione del MADB dell’UE:
    The relevant section of the EU MADB:
    http://madb.europa.eu/madb/barriers_crossTables.htm?isSps=false

  2. La voce SPS del portale Integrated Trade Intelligence del World Trade Organization:
    The TBT [Technical Barriers to Trade] entry of the World Trade Organization's Integrated Trade Intelligence portal:
    http://i-tip.wto.org/goods/Forms/ProductViewNew.aspx?mode=modify&action=search



  • Azioni di salvaguardia Safeguard actions

Un paese appartenente al WTO può avviare un’Azione di Salvaguardia per limitare temporaneamente le importazioni di un prodotto, quando la produzione nazionale può risultare danneggiata da un incremento inatteso e molto forte delle importazioni. Una analisi delle Azioni di Salvaguardia in essere può essere fatta accedendo alle voci SG e SSG del portale Integrated Trade Intelligence del World Trade Organization:
​ A WTO country may initiate a Safeguard Action to temporarily restrict imports of a product when domestic production may be damaged by an unexpected and very strong increase in imports. An analysis of the existing Safeguard Action can be done by accessing the SG and SSG items of the World Trade Organization Integrated Trade Intelligence portal:
http://i-tip.wto.org/goods/Forms/ProductViewNew.aspx?mode=modify&action=search



  • Misure Anti Dumping Anti Dumping Measures

Se una impresa esporta un prodotto in un paese di destinazione vendendolo ad un prezzo inferiore al prezzo di vendita sul mercato nazionale, allora l’esportazione è detta in “dumping”. Il paese di destinazione può reagire a questa politica di prezzo imponendo dei limiti o delle sanzioni all’impresa che esporta in “dumping”. Per una analisi delle azioni anti dumping in essere nei diversi paesi si può accedere alla voce ADP del portale Integrated Trade Intelligence del World Trade Organization:
If a company exports a product to a destination country by selling it to a price lower than the selling price on the domestic market, then the export is said to be "dumping". The country of destination can react to this price policy by applying limits or sanctions to the company that exports under "dumping". For an analysis of the anti-dumping actions in force in the different world-wide countries, the ADP [Anti dumping] entry of the World Trade Organization's Integrated Trade Intelligence portal can be accessed:
http://i-tip.wto.org/goods/Forms/ProductViewNew.aspx?mode=modify&action=search