Congiuntura favorevole per la domanda mondiale di Macchine Agricole

Nell’anno della pandemia la domanda mondiale di Macchine agricole ha inaugurato una nuova fase di crescita, ma risulta sempre più contendibile

.

Covid-19 Metalmeccanica Grande Lockdown Congiuntura Dove esportare Congiuntura Internazionale

Accedi con il tuo account per utilizzare le funzioni stampa migliorata (pretty print) e includi articolo (embed).
Non sei ancora registrato? registrati!

Nell’annus horribilis la domanda mondiale di Macchine agricole sembra aver ritrovato una nuova fase di crescita, superando la difficile traiettoria che aveva caratterizzato il comparto nel corso del 2019 e nei mesi più critici dell’emergenza sanitaria (si veda il grafico di seguito).

Fonte: Elaborazioni ExportPlanning

Dopo aver chiuso il 2019 in territorio negativo, nei primi sei mesi del 2020 il commercio mondiale di Macchine agricole aveva accusato una flessione del -10% in dollari, a cui è tuttavia seguita una fase di crescita significativa. L’ampio rimbalzo segnato sin dai mesi estivi ha infatti permesso al settore di chiudere l’anno della pandemia con una crescita complessiva del 6%, a fronte della flessione del -17% che ha invece riguardato la macro-industria dei Mezzi di trasporto.
Inoltre, i dati del primo trimestre 2021 confermano un ulteriore rafforzamento di questa tendenza, registrando un incremento superiore al 25% su base tendenziale e del 18% se comparato ai valori del primo trimestre 2019.


La crescita della domanda di macchine agricole risulta diffusa, e riguarda sia i principali mercati sviluppati, sia diverse economie emergenti. Considerando la cumulata degli ultimi quattro trimestri, la mappa che segue permette di restituire a colpo d'occhio la geografia dei mercati che hanno segnalato gli incrementi maggiori in termini assoluti nel corso dell'ultimo periodo; il valore della ball è infatti proporzionale all'incremento registrato.

Macchine Agricole: mappa dei principali mercati per incremento assoluto registrato negli ultimi 4 trimestri

Fonte: Elaborazioni ExportPlanning

Risulta evidente la crescita registrata dal blocco dei principali mercati occidentali, tra i quali spicca la performance degli Stati Uniti, primo importatore di Macchine agricole sul panorama internazionale: negli ultimi quattro trimestri il mercato ha segnato un aumento complessivo superiore ai 2 miliardi di dollari.
Particolarmente intensa anche la crescita di tutti i principali mercati europei, come Francia (+586 milioni di $) e Germania (+514 milioni di $). Una menzione specifica merita, inoltre, il forte dinamismo che sta caratterizzando il mercato greco e quello turco; quest'ultimo sembra infatti progressivamente recuperare il crollo subìto dopo il 2017.

Nell'area Asia-Pacifico è l'Australia a segnare l'incremento più significato (+680 milioni $) data la dimensione del mercato. Tuttavia, nel corso degli ultimi trimestri particolarmente dinamico è risultato essere il mercato indiano, sebbene la recente recrudescenza del virus introduce diversi elementi di criticità sulle prospettive del settore nei prossimi mesi.

La favorevole fase congiunturale si accompagna, tuttavia, a un contesto competitivo sempre più acceso, che ha visto un progressivo ridimensionamento dell'importanza internazionale dei principali esportatori occidentali del comparto a favore della Cina. Il grafico che segue mostra la quota di commercio mondile detenuta dai principali player del comparto: Stati Uniti, Francia, Germania, Italia e Cina.

Fonte: Elaborazioni ExportPlanning

Nel corso degli ultimi trimestri è infatti visibile un'accresciuta rilevanza del partner asiatico, a fronte di un perdita di competitività diffusa, specchio della maggiore resilienza dell'industria del Paese del Dragone alla crisi sanitaria.
Lo scenario post-Covid dell'industria delle Macchine agricole risulta quindi favorevole, ma con una domanda mondiale sempre più contendibile.