Focus Emergenti: Cambio di rotta del Rand Sudafricano

Gli effetti del bull trend del dollaro sulle valute emergenti

.

Covid-19 Africa Cambio Dollaro Incertezza Tassi di cambio

Accedi con il tuo account per utilizzare le funzioni stampa migliorata (pretty print) e includi articolo (embed).
Non sei ancora registrato? registrati!

Sui mercati valutari, l’estate 2021 si è aperta con un netta inversione delle dinamiche osservate nel primi mesi di quest’anno: l’evento catalizzatore di questo cambio di rotta è stato sicuramente l’ultimo Federal Open Market Committee (FOMC) della FED tenuto a giugno. Le aspettative di ripresa dell’economia statunitense, nonché la dichiarazione della FED di essere pronta ad anticipare la fase di vendita dei titoli (tapering), contribuiscono a rendere relativamente positivo il sentiment degli osservatori internazionali verso il biglietto verde. Inoltre, la diffusione della terza ondate di Covid-19 che è entrata nel vivo in diversi paesi del mondo, con forti accelerazioni nel numero di nuovi contagi giornalieri, stanno rendendo gli investitori più avversi al rischio, a discapito delle valute emergenti.
Nel grafico di seguito, sono riportati le variazioni percentuali del tasso di cambio rispetto al dollaro delle principali valute emergenti da noi analizzate dall’inizio dell’anno fino a venerdì 16 luglio, imponendo come “spartiacque temporale” il giorno dell’annuncio della FED (16 giugno). In questo modo è possibile distinguere le valute che stanno seguendo una dinamica di lungo periodo da quelle che hanno registrato un'inversione di marcia nell’ultimo mese.

Var. % tasso di cambio valute emergenti vs dollaro


Al netto del Bath Thialandese, Peso Colombiano, Nuevo Sol, Peso Cileno e Rupia Indiana che esibiscono una dinamica di indebolimento rispetto al dollaro di lungo periodo, alcune valute mostrano un evidente cambio di direzione.
Infatti, per il Rand Sudafricano, il Real Brasiliano e il Rublo Russo - ovvero, le valute più performanti del cluster delle emergenti nel periodo precedente all’annuncio della FED-, si segnala un netto deprezzamento nell'ultimo mese. In controtendenza, il Peso Messicano e la Lira Turca che stanno sperimentando una sorprendente fase di apprezzamento rispetto al dollaro.

Il caso del Rand Sudafricano


Come si nota dal grafico qui riportato, e come raccontato in un precedente articolo, dopo il deprezzamento causato dalla crisi di Covid-19, il cambio del rand verso il dollaro ha mostrato un forte recupero nel periodo post-Covid, arrivando sotto la soglia dei 14 rand per dollaro ad inizio giugno.

Nelle ultime settimane, la prolungata fase di apprezzamento del rand sudafricano sembra essersi arrestata: nell’ultimo mese la valuta ha perso il 4.7% del suo valore rispetto al dollaro, concludendo la settimana finaziaria con un deprezzamento del 1.1%.

Tuttavia, oltre al bull trend del dollaro, vi sono altri fattori che stanno facendo da driver all’inversione della dinamica del cambio del rand e riguardano, in maniera non dissimile al caso della Colombia, sia i recenti sviluppi della pandemia da Covid-19 sia le rivolte nel paese.

Negli ultimi giorni, infatti, il Sudafrica sta affrontando quella che con buona probabilità può definirsi la più grave crisi dal Paese dopo la fine dell’apartheid, 25 anni fa. A far scoppiare la miccia della rivolta è stata l’incarcerazione dell'ex presidente Jacob Zuma, condannato a 15 mesi di prigione per oltraggio alla corte, dopo essersi rifiutato di cooperare in un'inchiesta sulla corruzione durante il suo mandato. Gli episodi di violenza che hanno avuto come epicentro Johannesburg durante lo scorso fine settimana, hanno già causato 72 morti e diverse migliaia di feriti.

Inoltre, il Sudafrica si sta trovando alle prese con un’impennata dei casi, legata alla diffusione della variante Delta, che, come raccontato a più riprese, risulta essere particolarmente contagiosa e resistente alla prima dose di vaccino.

Nuovi casi giornalieri in Sudafrica
Fonte: Covid19Lab



Nel mese di luglio si sono registrati più di 20 mila nuovi casi e, in questo contesto, il Governo ha deciso di estendere le misure di contenimento dell'epidemia per altri 14 giorni. Ad aggravare questa situazione, a seguito dell'escalation delle violenze nel Paese, la campagna vaccinale è stata momentaneamente sospesa. Il problema è  principalmente legato alla difficoltà di trasportare i farmaci agli ospedali, essendo fortemente ostacolati i trasporti tra la capitale economica Johannesburg e l'est del Paese.Secondo quanto riportato dal sito Our World in Data, la campagna vaccinale del paese stava già procedendo a rilento, con meno del 7% della popolazione a cui è stata somministrata la prima dose del vaccino.