Premio Export Italia: storie di successo di chi fa grande l'Italia nel mondo

Riparte da Modena il 27 aprile l'edizione nazionale del Premio, per aumentare la consapevolezza delle potenzialità dell'internazionalizzazione per le PMI italiane

.

Made in Italy Premio Export Italia Export Italia

Log in to use the pretty print function and embed function.
Aren't you signed up yet? Log in!

Da quando l'Italia ha dovuto adottare politiche economiche restrittive a causa del peso del debito pubblico, il motore principale di crescita del nostro paese sono state le esportazioni.

Tra il 2010 e il 2021 il Prodotto Interno Lordo dell'Italia è diminuito in quantità del 2%. Le esportazioni di merci e servizi sono, invece, aumentate del 28%. Senza la capacità delle imprese italiane di conquistare i mercati esteri, gli ultimi 10 anni sarebbero stati molto più difficili di quanto non lo sono già stati. In questo decennio, molte imprese italiane hanno fatto di necessità virtù, mettendo in campo strategie e azioni in grado di conquistare quote di commercio internazionale, sfruttando la qualità e la varietà dei prodotti italiani, e compensando i vantaggi competitivi dal lato dei costi di molto concorrenti esteri.

Una parte importante di questo successo del sistema economico italiano è dovuto alle Piccole e Medie Imprese (PMI) che caratterizzano l'industria italiana e che, soprattutto, diversamente da quanto succede per molti altri paesi europei, sono in grado di esportare con successo i propri prodotti.
Oltre il 50% delle esportazioni italiane di manufatti è infatti realizzato da PMI con meno di 250 addetti. Questa quota è andata, inoltre, aumentando nel corso degli ultimi anni. In particolare, nel 2019, ultimo anno disponibile delle statistiche sulle esportazioni per dimensione d'impresa, si è registrata una crescita delle esportazioni delle PMI a fronte di un flessione delle esportazioni delle imprese più grandi.
Delle oltre 200 mila PMI italiane con più di 10 addetti, solo 70 mila sono imprese esportatrici. Due terzi, quindi, non esportano ancora.

La numerosità di imprese potenzialmente esportatrici che non hanno ancora avviato progetti di internazionalizzazione può essere stimata nell'ordine delle 100 mila unità. Molto spesso queste imprese non si sono affacciate sui mercati esteri perché non hanno consapevolezza delle proprie potenzialità. Ma questa scelta limita le loro possibilità di crescita dovendosi confrontare con un mercato, quello italiano, che da molti anni non sta registrando fasi di crescita significativa.

Premio Export Italia nasce con l'obiettivo di aumentare la consapevolezza delle PMI italiane delle loro elevate potenzialità anche sui mercati esteri

Attraverso la condivisione di casi e modelli di successo nell’export sperimentati da altre imprese della medesima classe dimensionale, il Premio Export Italia vuole animare lo spirito di emulazione e motivare anche aziende non esportatrici, o esportatrici occasionali, ad intraprendere con convinzione e fiducia un processo di internazionalizzazione.

Premio Export Italia

Per vincere sui mercati esteri è fondamentale che l'impresa sappia coniugare competenze di prodotto, quasi sempre presenti nelle imprese italiane in abbondanza, con adeguate competenze di marketing e commerciali. Il premio vuole quindi portare all'attenzione delle PMI che non hanno ancora investito a sufficienza in termini di marketing e processo commerciale, l'importanza che queste competenze hanno avuto nel successo delle imprese che hanno ottenuto i migliori risultati sui mercati esteri. Competenza che non necessariamente l'impresa deve produrre in autonomia, ma possono risultare dall'opportuno inserimento all'interno dell'impresa di figure professionali, anche in forma temporanea, in grado di contaminare l'organizzazione tramite la cultura dell'internazionalizzazione ed il trasferimento di competenze tecnico-professionali di marketing e commerciali.

La storia delle PMI di successo diventerà il modo migliore per convincere le imprese ancora restie ad affrontare i mercati esteri di avere tutte le carte in regole per affrontare questa sfida e indicare loro quale soluzioni adottare nel caso in cui l'organizzazione dell'impresa richiedesse di essere, in alcune aree, rafforzata.


Massimo Cugusi, specialista dello sviluppo del business internazionale da oltre 30 anni e CEO di Touché Consulting, è presidente e organizzatore del Premio Export Italia.