Commercio mondiale di Macchine Alimentari: sfide e prospettive per l’export italiano

Per gli esportatori italiani sarà cruciale la capacità di competere nella fasce di maggior qualità

.

Premium price Domanda mondiale Export Italia

Log in to use the pretty print function and embed function.
Aren't you signed up yet? Log in!

Trainato dalla crescita dell’industria alimentare, il settore delle macchine alimentari ha registrato un forte sviluppo nel corso di questo secolo. Analizzando le principali statistiche di commercio mondiale, infatti, è possibile documentare come il valore degli scambi è passato dall'essere poco più di 10 miliardi di euro all’inizio del secolo, ai 26 miliardi degli ultimi anni.
Il comparto è inoltre risultato tra i più resilienti dell’attuale crisi economica: la domanda mondiale di macchine alimentari ha subìto nel corso del 2020 una riduzione relativamente contenuta, recuperando e superando i livelli pre-Covid già a partire dal 2021 (si veda il grafico che segue).

Fonte: Elaborazioni ExportPlanning - Reporting Tool.

Il commercio mondiale del settore si distingue per un’elevata segmentazione per fasce di prezzo: circa la metà del valore degli scambi mondiali del settore riguarda infatti prodotti di fascia alta e medio alta.

Fonte: Elaborazioni ExportPlanning - Reporting Tool.

La continua crescita della popolazione mondiale e la necessità di aumentare sia la quantità che la qualità dei beni alimentari sta infatti sostenendo la crescita degli investimenti in macchine alimentari in ogni parte del globo, dalle economie sviluppate dell’Europa e Nord America ai paesi africani a minor reddito (si veda la figura che segue).

Fonte: Elaborazioni ExportPlanning - Reporting Tool.

Particolarmente intensa è stata la crescita registrata nel corso degli ultimi anni in Asia, sostenuta dall’elevata numerosità della popolazione e dalla significativa crescita dei redditi pro-capite. Tra questi, spicca indubbiamente il mercato cinese che ha evidenziato un aumento superiore ai 600 milioni di euro rispetto al 2016.
Degna di nota è inoltre la performance del mercato statunitense, a fronte di un incremento di circa 800 milioni di euro nell'ultimo quinquennio.

Sei interessato a ricevere una selezione delle più rilevanti news della settimana sul commercio estero? Iscriviti gratis a World Business Newsletter!

Vai agli ultimi numeri della World Business Newsletter

Il contesto competitivo

L’offerta di macchine alimentari nel mondo si caratterizza per la prevalenza dei paesi industrializzati, tra cui spiccano Germania e Italia. Negli ultimi 20 anni, tuttavia, il settore ha assistito all’affermazione travolgente della Cina, le cui quote di commercio, quasi nulle all’inizio del secolo, si sono ormai avvicinate a quelle italiane.

Fonte: Elaborazioni ExportPlanning - Reporting Tool.

Nel corso dell’ultimo decennio, la Cina si è infatti caratterizzata per una forte crescita, arrivando ad insidiare nel 2019 la posizione dell’Italia, fino a superarla collocandosi in seconda posizione nel ranking dei maggiori esportatori del settore.
Inoltre, se la Germania gioca il ruolo di leader indiscusso, con un forte controllo dei segmenti di fascia alta e medio-alta, e la Cina ha appannaggio completo dei segmenti di fasca di bassa, il posizionamento italiano appare meno netto, con possibili spazi di crescita nella conquista di fasce di mercato maggiormente premianti.

Fonte: Elaborazioni ExportPlanning - Reporting Tool.

Nel prossimo futuro, la possibilità per le imprese italiane di continuare ad avere un ruolo di protagoniste sul mercato mondiale delle macchine alimentari sembra strettamente legata alla loro capacità di attuare strategie competitive coerenti con i punti di forza e di debolezza relativi del nostro paese. Come emerge dall’analisi dalle quote di commercio mondiale dei principali paesi competitori, distinte per prodotto e fascia di prezzo, la domanda mondiale risulta infatti fortemente segmentata, con una ruolo dominante della Cina soprattutto nelle fasce di minor qualità.

Conclusioni

In un ambiente competitivo segmentato per fascia di prezzo, con competitori che presentano un ampio spettro di punti di forza e debolezza relativi, la capacità di leggere le dinamiche di mercato e di attuare strategie di marketing coerenti saranno fondamentali per consentire alle imprese italiane di beneficiare degli aumenti significativi di domanda mondiale di macchine alimentari previsti nel prossimo orizzonte temporale.
Una delle leve sulle quali il commercio italiano di macchine alimentari potrà puntare è l’esperienza e la garanzia di qualità dell’intera filiera delle macchine alimentari, che costituiscono un vero punto di eccellenza del settore.