Meccanica Strumentale: in diversi settori performance dell'export italiano migliore dei concorrenti esteri

Macchine Alimentari, Macchine Tessili e Macchine utensili per metalli i principali settori trainanti l'export italiano di Meccanica Strumentale

.

Siulisse Metal industry Industrial equipment Check performance Competitor analysis Data visualization Global economic trends

Log in to use the pretty print function and embed function.
Aren't you signed up yet? Log in!

Sulla base delle pre-stime StudiaBo relative al 4° trimestre dell'anno e disponibili nei datamart Congiuntura UE del Sistema Informativo Ulisse, è possibile una disamina delle recenti performance sui mercati esteri dei settori italiani del sistema Macchine e impianti per i processi industriali1. Nel grafico sotto presentato, sono riportati i diversi settori di Macchine e impianti per i processi industriali sulla base del tasso di variazione nel 2016 delle esportazioni del totale dei paesi UE e delle esportazioni Italiane. Nel grafico è tracciata la bisettrice del sistema di assi, che consente di distinguere immediatamente i settori in cui i concorrenti europei hanno fatto meglio rispetto alle imprese italiane (settori posizionati sotto la bisettrice) dai settori in cui le imprese italiane hanno avuto performance sui mercati esteri migliori rispetto a quelle dei concorrenti UE. La dimensione del cerchio2 è proporzionale al valore delle esportazioni italiane nel 2015.

Macchine e Impianti per i processi industriali


F4.36-Macchine Alimentari, F4.35-Macchine Tessili e F4.32-Macchine utensili per metalli risultano i principali comparti trainanti l'export italiano di meccanica strumentale nel 2016, grazie ai maggiori incrementi assoluti. Va inoltre sottolineata una loro performance (anche di molto) superiore alla media dei concorrenti UE: nel caso delle Macchine Alimentari, a fronte di una crescita medio annua del +6.1% in euro per l'insieme dei concorrenti UE, nel 2016 l'export Italia ha registrato un aumento del +11.6%; analogamente, l'anno scorso nel settore Macchine Tessili l'export Italia è cresciuto del +7.5% nei valori in euro, a fronte di una sostanziale stabilità dei fatturati all'estero delle imprese europee del settore; medio annua del +6.1% in euro per l'insieme dei concorrenti UE; nel settore Macchine utensili per metalli le vendite all'estero italiane hanno evidenziato una crescita del +7.6% in euro, contro il +5% della media dei concorrenti UE.
Altri comparti di Macchine e Impianti per i processi industriali hanno evidenziato variazioni positive dell'export italiano nel 2016, come F4.33-Macchine utensili per materiali duri (+2.2% in euro), F4.23-Macchine per cartiere (+8.9% in euro) e, soprattutto, F4.39-Macchine per la stampa ed editoria (+10.8% in euro), anche se tali performance appaiono in linea o anche leggermente meno favorevoli della media dei concorrenti UE.
Variazioni negative hanno invece caratterizzato l'anno scorso l'export italiano di F4.31-Macchine per lavorazione metalli (-1% in euro), F4.34-Macchine per estrusione (-2.2% in euro), F4.38-Macchine per imballaggio (-1.3% in euro). Tali performance appaiono, inoltre, meno favorevoli della media dei concorrenti UE.


1.L'analisi qui considerata fa riferimento alla seguente industria della classificazione prodotti Ulisse: F4 Macchine e impianti per i processi industriali (http://docs.ulisse.studiabo.it/ulisse/it/F4.pdf).

2.E' possibile spostarsi con il mouse sopra i diversi cerchi per visualizzare i dati dei settori ad essi associati.