Impiantistica Industriale: i mercati “ricchi” e “nuovi ricchi” extra-UE trainano la domanda di Fascia Alta

.

Premium price Exchange rate NAFTA Metal industry Asia Latin America Foreign market analysis

Log in to use the pretty print function and embed function.
Aren't you signed up yet? Log in!

Negli ultimi 5 anni la domanda mondiale di Impiantistica Industriale ( Apparecchi di regolazione automatici , Valvole e riduttori di pressione , Caldaie, turbine e motori , Pompe e compressori , Scambiatori di calore , Impianti siderurgici , Impianti chimici e per la lavorazione dei minerali ) ha registrato crescite significative, passando dagli 84 miliardi di euro del 2007 ai quasi 120 miliardi di euro del 2012. In modo particolare, nel periodo 2007-2012 la domanda mondiale di Impiantistica Industriale di Fascia Alta di prezzo è più che raddoppiata, passando dai 7.1 miliardi di euro del 2007 ai 14.7 miliardi di euro del 2012. Motori di tale performance di crescita sono stati i mercati “ ricchi ” - mercati cioè in grado di pagare  premium-price significativi ai prodotti di qualità - e “ nuovi ricchi ” venutisi a creare soprattutto al di fuori dell'Europa. Nel 2012 ben il 72% della domanda mondiale di Impiantistica Industriale di Fascia Alta di prezzo è provenuta da mercati “ricchi” e “nuovi ricchi” al di fuori della UE27 . Domanda mondiale di Impiantistica Industriale di fascia alta di prezzo (dati 2012, fonte: Sistema Informativo Ulisse)

Mercati “ricchi” extra-UE da monitorare: Stati Uniti e Cina

I due mercati “ricchi” per eccellenza a livello mondiale sono Stati Uniti e Cina , che nel 2012 hanno attivato i maggiori flussi di importazioni di prodotti di Impiantistica Industriale di Fascia Alta di prezzo, pari rispettivamente a 1.8 e a 1.4 miliardi di euro. Si tratta, allo stesso tempo, dei due mercati che, tra il 2007 e il 2012, hanno evidenziato a livello mondiale i maggiori incrementi sulla Fascia Alta di prezzo, con guadagni pari a 3.2 punti per il mercato statunitense e a ben 4.4 punti per quello cinese.

Mercati “nuovi ricchi” extra-UE da monitorare: Brasile e Corea del Sud

Vanno evidenziati, inoltre, in virtù delle rilevanti crescite messe a segno nell'ultimo quinquennio sulla Fascia Alta di prezzo, altri due mercati “nuovi ricchi” di Impiantistica Industriale presenti al di fuori dell'Europa. Il primo di questi mercati “nuovi ricchi” è il Brasile , che tra il 2007 e il 2012 ha registrato guadagni di quote sulla Fascia Alta di prezzo pari a 2 punti e mezzo, per un incremento complessivo superiore al mezzo miliardo di euro. I maggiori contributi a tale rilevante incremento sono derivati dai comparti Impianti siderurgici , Caldaie, turbine e motori , Apparecchi di regolazione automatici , Pompe e compressori . Va peraltro evidenziato come su questo mercato, sui segmenti “premium-price”, le esportazioni italiane risultino ancora relativamente marginali, all'11° posto tra i partner commerciali del Brasile sulla Fascia Alta di prezzo di Impiantistica Industriale. Un secondo mercato “nuovo ricco” di particolare interesse è la Sud Corea , che nel 2012 si è attestata addirittura al 3° posto assoluto tra i paesi importatori di Impiantistica Industriale di Fascia Alta di prezzo (con una quota del 5%), in crescita di oltre 2 punti rispetto a cinque anni prima. I maggiori contributi a tale rilevante incremento sono derivati dai comparti Pompe e compressori, Caldaie, turbine e motori e Apparecchi di regolazione automatici . Anche su questo mercato, nella Fascia Alta di prezzo, le esportazioni italiane risultano piuttosto arretrate, solamente al 6° posto tra i paesi partner, con una quota relativamente contenuta (4.6% nel 2012). Variazioni 2007-2012 Importazioni di Fascia Alta di prezzo (fonte: Sistema Informativo Ulisse) Oltre agli appena citati mercati, vanno, infine, evidenziati i significativi miglioramenti sulla Fascia Alta di prezzo conseguiti da altri mercati “ricchi” e “nuovi ricchi” extra-UE, come Giappone , Russia , Turchia , India e Canada in primis, ma anche Singapore , Emirati Arabi e Australia , che complessivamente hanno rappresentato nel 2012 quasi il 20% della domanda mondiale di Impiantistica Industriale di Fascia Alta di prezzo. In un simile contesto, per le imprese italiane di Impiantistica Industriale diventa quindi fondamentale riuscire a individuare le opportunità di premium-price che si stanno formando a livello internazionale, soprattutto al di fuori del Vecchio Continente, e cogliere tali opportunità sviluppando adeguate strategie competitive di differenziazione.