Calzature: province e mercati trainanti e frenanti l'export italiano nel 2014

.

Slowdown Regional export Exchange rate Siulisse Fashion NAFTA Europe Asia Conjuncture Global economic trends

Log in to use the pretty print function and embed function.
Aren't you signed up yet? Log in!

Le esportazioni italiane di Calzature hanno registrato nell'ultimo trimestre 2014 un incremento tendenziale del +3.4 in euro, chiudendo l'anno con un moderato aumento rispetto al 2013 (+3.9% in euro correnti).

In questo contesto, si segnalano le crescite particolarmente favorevoli per le province di Firenze , Vicenza, Verona e Treviso , che sono risultati i territori trainanti l'export italiano nel 2014. Contributi particolarmente positivi anche dalle province di Forlì Cesena e Arezzo .

In modo particolare, la provincia di Firenze si è confermata nel 2014 il territorio trainante le esportazioni italiane di Calzature, con un incremento prossimo a 156 milioni di euro rispetto al 2013 (+17.5%). Alle sue spalle - per contributi alla crescita delle esportazioni di Calzature nel 2014 – figura la provincia di Vicenza , che l'anno scorso ha messo a segno un incremento di 57 milioni di euro rispetto al 2013, corrispondente ad un tasso di crescita di ben il 32%. Da segnalare, inoltre, la performance della provincia di Verona , che nel 2014 ha registrato un aumento delle esportazioni di Calzature pari a 48 milioni di euro (+18.7% rispetto all'anno precedente). Relativamente più moderati, benché anch'essi significativamente positivi - gli incrementi evidenziati l'anno scorso dalle esportazioni di Calzature della provincia di Treviso (+43 milioni di euro, in crescita del 5.1% rispetto al 2013).

[caption id="attachment_5301" align="alignnone" width="744" caption="Esportazioni italiane di Calzature: Contributi alla variazione % nell'anno 2014 per province (euro correnti; fonte: Exportpedia)"] [/caption]

Dal punto di vista dei mercati di destinazione, invece, Stati Uniti , Svizzera , Germania , Hong Kong , Regno Unito sono risultati i mercati trainanti le esportazioni italiane di Calzature. Positivi, anche se in misura inferiore, sono risultati i contributi provenienti dalle esportazioni rivolte ai mercati di Francia e , in misura minore, Sud Corea , Spagna, Emirati Arabi, Cina e Turchia .

In modo particolare, l'anno scorso le esportazioni italiane di Calzature hanno beneficiato di un forte incremento sul mercato statunitense (+83 milioni di euro rispetto al 2013, pari al +10.6%). Alle sue spalle per contributi alla crescita del nostro export figura il mercato svizzero , che nel 2014 ha registrato un aumento delle vendite di Calzature dall'Italia di 68 milioni di euro (+9.8%) rispetto all'anno precedente. Anche Germania e Hong Kong – con incrementi delle esportazioni italiane prossimi ai 60 milioni di euro – si sono caratterizzati, insieme al Regno Unito (+50 milioni di euro) come destinazioni trainanti il nostro export di Calzature nel 2014.

[caption id="attachment_5304" align="alignnone" width="1028" caption="Esportazioni italiane di Calzature: Contributi alla variazione % nell'anno 2014 per mercati di destinazione (euro correnti; fonte: Exportpedia)"] [/caption]

Di converso, vanno evidenziati i mercati di Russia e Ucraina , che insieme hanno fatto venire meno quasi 180 milioni di euro di esportazioni italiane di Calzature rispetto al 2013. Particolarmente penalizzate dai riflessi della caduta dei mercati russo e ucraino risultano le vendite delle province marchigiane di Fermo , Ascoli Piceno e Macerata , che insieme alle province di Pisa e Novara , sono risultate nel 2014 i principali territori “ frenanti ” le esportazioni italiane di Calzature.